Adagio


logo
Versione beta

Orrido Inferno

VOTO PERCORSO:0.0/5 SU 0 VOTI
Esegui il Login per Votare
VOTO RECENSIONE:0.0/5 SU 0 VOTI
Esegui il Login per Votare
Immagine percorso
PERCORSO IN MONTAGNA

ESTATE

EE-ESCURSIONISTI ESPERTI357 mt.354 mt.Più di 6 ore

COME RAGGIUNGERE IL PUNTO DI PARTENZA: l'escursione comincia dal parcheggio sulla SP56, ad un centinaio di metri oltre il Rifugio Casentini, sempre sulla stessa strada; da Modena, raggruppamento e partenza alle ore 7:00 nel parcheggio del centro commerciale “la Rotonda” vicino l'edicola, percorrere la SS12 dell'Abetone e del Brennero fino alla frazione del Comune di Bagni di Lucca “Astracaccio”, poco prima di entrare nell'abitato si leggerà a destra della strada il cartello che indica la Riserva Statale dell'Orrido di Botri, superare la località di ponte a Gaio e raggiungere la SP56 fino al parcheggio vicino al Rifugio Casentini. AVVERTENZA la strada tra Montefegatesi e Ponte a Gaio presenta due tratti sterrati che comunque non rappresentano una difficoltà, sono percorribili da una normale utilitaria. Dalla Toscana: si può raggiungere il punto di partenza in 50 minuti dalla cittadina di Bagni di Lucca attraverso la frazione di Fornoli sulla SR445 svoltando poi alla rotonda per Tereglio

asfalto, sentiero, letto torrente

Bagni di lucca ponte(LU) - Toscana

2 luglio 2015

Alte pareti rocciose che chiudono un angusto scrigno di terribile bellezza. L'Orrido di Botri è un luogo davvero unico, incute un reverenziale timore nei confronti della natura che si manifesta con l'asprezza delle rocce profondamente incise dai torrenti per millenni creando una vera reggia per l'aquila reale ed un paesaggio che ha sbigottito Dante Alighieri..

Se il Sommo Poeta sì è ispirato alla pietra di Bismantova per la montagna del Purgatorio, l'orrido potrebbe suggerirvi ben altro luogo! Nessuna foto rende la magnificenza di questo luogo che riempe prepotentemente gli occhi e lo spirito, Io ho desiderato avere un campo visivo più grande!
La nostra proposta consiste di due brevi escursioni molto diverse tra loro: la prima consiste nel visitare la cosiddetta “cornice” dell'Orrido, partendo dal parcheggio del rifugio Casentini per ammirare il canyon dall'alto, e nel primo pomeriggio ci trasferiremo in auto in località Ponte a Gaio per visitare il canyon dall'interno camminando sul letto del torrente.
PROGRAMMA DELLA GIORNATA:
ORARIO DI INIZIO DELL'ESCURSIONE: 10:30 al parcheggio sulla sp56. ESCURSIONE SUL SENTIERO 13 (LA CORNICE).
DATI TECNICI:
Difficoltà: escursionistica, il percorso non è lungo, ma due tratti sono esposti su un versante molto ripido NB: chiedo ai sofferenti di vertigini e chi pensa di poter cadere in panico di astenersi dalla partecipazione.
distanza da percorrere circa 5 km su asfalto e sentiero,
dislivello totale: 350m.
TRASFERIMENTO A PONTE A GAIO E PRANZO ore 12:30 – 13:00 chi lo desidera può pranzare al ristorante “il nido dell'aquila” , per favore comunicare alla guida la preferenza per ristorante o pranzo a sacco in autonomia.
Ore 14:00 – 14:30 INGRESSO AL CANYON: CARATTERISTICHE DEL PERCORSO: distanza da percorrere: circa 4 km (a/r) sul greto del torrente, dislivello totale: +/- 200 m; secondo quanto prescritto dal Corpo Forestale dello Stato che gestisce la Riserva, gli scarponi sono obbligatori e sono sconsigliati i bastoncini da trekking, all'interno del canyon si cammina sui massi entrando e uscendo dall'acqua, il canyon è accessibile con il pagamento di un biglietto di 2€, all'ingresso viene fornito un caschetto di sicurezza dopo aver consegnato un documento di identità. per maggiori informazioni consultate il sito: http://www.ufficioguide.it/programma/botri.htm
Orario previsto per il rientro in auto: entro le 18:00.
ni > luglio
Ciaspolate
Trekking
Escursioni
aprile
maggio
giugno
luglio
Magie del Baldo
Orrido Inferno
agosto
settembre
ottobre
novembre
Orrido Inferno
Data evento 12/07/2015
Se il Sommo Poeta sì è ispirato alla pietra di Bismantova per la montagna del Purgatorio, l'orrido potrebbe suggerirvi ben altro luogo! Nessuna foto rende la magnificenza di questo luogo che riempe prepotentemente gli occhi e lo spirito!
La nostra proposta consiste di due brevi escursioni molto diverse tra loro: la prima consiste nel visitare la cosiddetta “cornice” dell'Orrido, partendo dal parcheggio del rifugio Casentini per ammirare il canyon dall'alto, e nel primo pomeriggio ci trasferiremo in auto in località Ponte a Gaio per visitare il canyon dall'interno camminando sul letto del torrente. COME RAGGIUNGERE IL PUNTO DI PARTENZA: l'escursione comincia dal parcheggio sulla SP56, ad un centinaio di metri oltre il Rifugio Casentini, sempre sulla stessa strada; da Modena, raggruppamento e partenza alle ore 7:00 nel parcheggio del centro commerciale “la Rotonda” vicino l'edicola, percorrere la SS12 dell'Abetone e del Brennero fino alla frazione del Comune di Bagni di Lucca “Astracaccio”, poco prima di entrare nell'abitato si leggerà a destra della strada il cartello che indica la Riserva Statale dell'Orrido di Botri, dove si giungerà dopo aver attraversato i piccoli borghi di Palleggio, San Cassiano con la sua bellissima e antichissima Pieve, Montefegatesi e poi continuare per la riserva, superare la località di ponte a Gaio e raggiungere la SP56 fino al parcheggio vicino al Rifugio Casentini. AVVERTENZA la strada tra Montefegatesi e Ponte a Gaio presenta due tratti sterrati che comunque non rappresentano una difficoltà, sono percorribili da una normale utilitaria. Dalla Toscana: si può raggiungere il punto di partenza in 50 minuti dalla cittadina di Bagni di Lucca seguendo direttamente la SP56 da via Umberto 1 e poi via Controneria; oppure attraverso la frazione di Fornoli sulla SR445 svoltando poi alla rotonda imboccando l'uscita verso Tereglio per immettersi sulla SP56 fino al luogo di raduno finale.
PROGRAMMA DELLA GIORNATA:
ORARIO DI INIZIO DELL'ESCURSIONE: 10:30 al parcheggio sulla sp56. ESCURSIONE SUL SENTIERO 13 (LA CORNICE).
DATI TECNICI:
Difficoltà: escursionistica, il percorso non è lungo, ma due tratti sono esposti su un versante molto ripido NB: chiedo ai sofferenti di vertigini e chi pensa di poter cadere in panico di astenersi dalla partecipazione.
distanza da percorrere circa 5 km su asfalto e sentiero,
dislivello totale: 350m.
TRASFERIMENTO A PONTE A GAIO E PRANZO ore 12:30 – 13:00 chi lo desidera può pranzare al ristorante “il nido dell'aquila” , per favore comunicare alla guida la preferenza per ristorante o pranzo a sacco in autonomia.
Ore 14:00 – 14:30 INGRESSO AL CANYON: CARATTERISTICHE DEL PERCORSO: distanza da percorrere: circa 4 km (a/r) sul greto del torrente, dislivello totale: +/- 200 m; secondo quanto prescritto dal Corpo Forestale dello Stato che gestisce la Riserva, gli scarponi sono obbligatori e sono sconsigliati i bastoncini da trekking, all'interno del canyon si cammina sui massi entrando e uscendo dall'acqua, il canyon è accessibile con il pagamento di un biglietto di 2€, all'ingresso viene fornito un caschetto di sicurezza dopo aver consegnato un documento di identità. per maggiori informazioni consultate il sito: http://www.ufficioguide.it/programma/botri.htm
Orario previsto per il rientro in auto: entro le 18:00.
COSA PORTARE:
- scarponi da trekking a collo alto (obbligatori)
– scarpe di ricambio
– pantaloni corti
– una felpa
– un cambio completo da lasciare in auto
- almeno un litro d'acqua
– crema solare
– cappello e occhiali da sole
– snack energetici (cioccolata, frutta secca...)
​Prenotazione obbligatoria via mail entro venerdì 10 luglio ore 14:00, info@geniusloci-escursioni.it;
per informazioni chiamate il 3343799202 Il contributo per l'attività è di 10 € più 2€ per l'ingresso al canyon.
I minori dovranno essere accompagnati da adulti responsabili, il percorso potrà subire variazioni a discrezione della guida e per cause di forza maggiore. L'escursione è guidata da Guida Ambientale Escursionistica associata all'A.IG.A.E. Tessera ER465.
L'attività è dedicata ai Soci dell'Associazione Genius loci, in regola con la quota di iscrizione2015 (quota: 3 euro) il rinnovo può essere registrato la mattina stessa dell'escursione; per chi invece NON fosse ancora socio, ma volesse associarsi prima di questa passeggiata è tenuto ad informarsi sul sito www.geniusloci-escursioni.it e compilare il modulo di iscrizione con i propri dati e inviarlo via mail prima dell'escursione e portarlo firmato in originale il giorno dell'escursione.

Lascia un commento:

Ricerca




                           

DIARIO: post più recenti

(Offerta Speciale Masseria Climatica –

(Offerta Speciale Masseria Climatica –

(Offerta Speciale Masseria Climatica – per accaldati) dove di...

9 agosto – eco escursione naturalistica

9 agosto – eco escursione naturalistica

9 agosto – eco escursione naturalistica a piedi: “Dove dormono i...

In cammino sulla Francigena nel  sud

In cammino sulla Francigena nel sud

3 maggio 2015 - In cammino LUNGO LA VIA MEDIEVALE -TRAIANA- (La via...

1° e 10 maggio - Festa degli asparagi

1° e 10 maggio - Festa degli asparagi

Escursione culturale accompagnata a piedi nella natura, sui sentieri...

Scorci Procidani

Scorci Procidani

Limoneti, aranceti e mandarini dal sapore eccezionale, scorci...

22 marzo 2015 riscopriamo i tratturi

22 marzo 2015 riscopriamo i tratturi

Trekking culturale riscopriamo i tratturi per tutelare la natura, il...


Vedi tutti


Punti di interesse
Nessun punto di interesse presente